Vigevano: Gdf indaga per reati tributari ma scopre oltre un chilo di droga. Due arresti

1' di lettura 23/12/2022 - La guardia di finanza di Vigevano ha effettuato una perquisizione domiciliare nell'ambito di una indagine pe reati tributari, finendo col ritrovare nello scantinato oltre un chilo di sostanze stupefacenti

La Guardia di Finanza di Vigevano ha terminato una verifica fiscale nei confronti di una società immobiliare lomellina conclusasi con la denuncia per omessa dichiarazione dei redditi e la richiesta di sequestro preventivo finalizzato alla confisca per equivalente. Nelle prime ore della mattinata del 22 dicembre, su delega dalla Procura di Pavia, i militari hanno eseguito due perquisizioni domiciliari, sia presso la sede della società che presso l’abitazione del legale rappresentante pro tempore. Durante le perquisizioni, finalizzate alla ricerca di denaro e/o proventi dell’attività collegata ai reati tributari, le Fiamme Gialle hanno osservato movimenti insoliti nel comportamento dell’indagata, giungendo all’ipotesi che la signora stesse nascondendo qualcosa.

Nello scantinato dell’abitazione sono stati infatti rinvenuti e sottoposti a sequestro oltre 1,1 chili di marijuana, 1 etto di hashish, 70 grammi di cocaina, 3.000 euro in contanti e un bilancino. Al termine delle operazioni, venivano tratti agli arresti domiciliari la sessantenne, legale rappresentante della società, ed il figlio quarantenne in attesa del processo per direttissima che si terrà nelle prossime ore, per il reato di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti.






Questo è un articolo pubblicato il 23-12-2022 alle 18:52 sul giornale del 24 dicembre 2022 - 24 letture

In questo articolo si parla di cronaca, redazione, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/dKdY





logoEV
qrcode