SEI IN > VIVERE PAVIA > CRONACA
articolo

Esecuzione di provvedimenti giudiziari emessi nei confronti di una cooperativa sociale onlus.

2' di lettura
18

Nella mattinata del 16 aprile 2024 i Militari del Nucleo Mobile del Gruppo della Guardia di Finanza di Pavia hanno dato esecuzione ad una ordinanza applicativa della misura cautelare dell'interdizione dall'esercizio di ogni attività emessa il 22 marzo.

Tale provvedimento ha seguito l'emissione della sentenza con cui, in data 21 febbraio 2024, in integrale accoglimento delle richieste promosse da questo Ufficio, il Presidente pro tempore, altri membri del Consiglio di Amministrazione e persino alcuni soci dell'Ente sopra citato sono stati riconosciuti colpevoli di essersi illecitamente associati al fine di compiere un numero indeterminato di episodi di false dichiarazioni o attestazioni in atti destinati alla autorità giudiziaria, reati commessi ai danni di vari Tribunali ed Uffici di Sorveglianza e anche dell'Autorità Giudiziaria ordinaria.

Con tale sentenza, tutti gli imputati sono stati riconosciuti colpevoli e sono stati condannati a pene comprese tra anni e 1 e mesi 10 di reclusione ed anni 3 e mesi 4 di reclusione.
E' stato ritenuto in sentenza, ancora non definitiva, che attraverso l'attività illecita compiuta dall'Ente, favorita anche dall'intervento di vari collaboratori compiacenti, per quasi un biennio numerosi detenuti hanno indebitamente usufruito di sostituzioni delle misure cautelari carcerarie a loro applicate o di applicazione di misure alternative alla detenzione, trovando alloggio presso strutture che attestavano percorsi rieducativi ed assistenziali mai concretamente posti in atto.

L'indagine, che si era rivelata particolarmente impegnativa e che si era protratta per oltre un anno, è stata caratterizzata da numerose acquisizioni documentali, da esecuzione di perquisizioni locali e da vari impegnativi mesi di intercettazione telefonica ed ambientale, tutte attività investigative attentamente eseguite dal Nucleo Mobile del Gruppo della Guardia di Finanza di Pavia, così conducendo all'importante risultato attestato dal Tribunale locale.
Gli esiti del processo sono stati comunicati a tutti i Tribunali ed Uffici di Sorveglianza della Lombardia al fine di consentire a tali Autorità di revocare ogni beneficio in precedenza concesso.



Questo è un articolo pubblicato il 16-04-2024 alle 11:59 sul giornale del 17 aprile 2024 - 18 letture






qrcode