SEI IN > VIVERE PAVIA > CULTURA
articolo

3ntr for Young: primo contest su stampa in 3D. Nella commissione un professore Università di Pavia

1' di lettura
42

È il primo progetto nazionale proposto da un produttore di stampanti 3D, riservato agli studenti in tema di additive manufacturing. Si chiama 3ntr Young ed è stato ideato dall'azienda 3ntr, specializzata nei sistemi di stampa in 3D. Un contest che coinvolge sia scuole che Università.

3ntr, produttore italiano di sistemi di stampa 3D per l'industria, si prepara a lanciare un'iniziativa senza precedenti: un nuovo concorso nazionale, il primo nel mondo della stampa 3D organizzato e promosso da un produttore italiano. Un'iniziativa nuova con grandi obiettivi, dedicata agli Istituti scolastici superiori, Università e Para Università.

Il team di Staff 3ntr, spiega le motivazioni che hanno portato alla progettazione di questo contest: “Teniamo a sottolineare che si tratta di un contest orientato a risultati concreti, dove saranno valutati l'idea, il design e la potenza innovativa. Il nostro obiettivo finale è sempre quello di promuovere le abilità, stimolando un estro creativo funzionale all'inserimento nel mondo del lavoro di persone pronte a portare cambiamenti positivi”.

Tutti coloro che sono interessati a partecipare, devono presentare domanda e il loro progetto all'azienda entro il 24 luglio prossimo. Il progetto vincente sarà stampato con le tecniche 3D di 3ntr, e sarà presentato in occasione di eventi nazionali e internazionali ai quali l'azienda 3ntr parteciperà. Ciascuna opera sarà valutata da una commissione composta dai migliori docenti, professori ed esperti professionisti nel mondo dell’additive manufacturing.

Nella commissione sono presenti due docenti lombardi: 1- Professor Ferdinando Auricchio, Professore del Dipartimento di Ingegneria Civile e Architettura dell’Università di Pavia. 2- Professoressa Bianca Maria Colosimo, Docente di Additive Manufacturing presso il Dip.to di Ingegneria Meccanica presso il Politecnico di Milano.



Questo è un articolo pubblicato il 30-05-2024 alle 10:05 sul giornale del 31 maggio 2024 - 42 letture






qrcode